CHE NE SARA’ DEI PAESAGGI ITALIANI

L’obiettivo è di trasmettere al pubblico il pathos che guida le ricerche sul paesaggio, le vicende attraverso le quali si è formato quell’impasto di tensione scientifica, di passione filologica e di impegno civile che fa della conoscenza storica e geografica dei paesaggi (dei luoghi) uno strumento indispensabile per il buongoverno.

I relatori parleranno della loro personale esperienza, dei loro maestri, della loro biblioteca, dei loro luoghi e dei loro viaggi, non solo per riflettere sul perché ci si occupa di paesaggio, di come si sono trasformate le idee, le scuole e le norme sul paesaggio in questi ultimi decenni, ma anche per tentare (evitando ogni banalizzazione futurologica) di essaysbuy.net trarre criticamente qualche auspicio per i nostri paesaggi.

Riflessioni di Domenico Luciani in preparazione dell’incontro del 17 novembre 2017