“Pose l’uomo nel giardino per coltivarlo e custodirlo”. Paesaggio, spiritualità e cultura

Dalla Lectio Magistralis del Card. Gianfranco Ravasi in occasione degli Stati Generali

(…)  E allora vi vorrei leggere in traduzione dall’arabo una parabola, di una tradizione mistica, in questo caso ilsamica, che riguarda proprio il nostro tema.

All’inizio il mondo era un giardino fiorito. Dio creando l’uomo gli disse: ogni volta che compirai una cattiva azione io farò cadere sulla terra un granello di sabbia. Gli uomini non ci fecero caso che cosa avrebbero significato cento, mille granelli di sabbia in un immenso giardino fiorito. (…)  Dio continua ancora oggi ad ammonire gli uomini dicendo loro: non riducete il mio giardino fiorito in un immenso deserto.